No OOXML, sì ODF!

Scusate lo sfogo, ma non ce la faccio più. In questi giorni mi stanno chiamando spesso nelle aule informatiche dell’istituto con una richiesta, sempre quella: «non mi si apre il documento word che ho fatto a casa».
Ovviamente quando chiedo con cosa l’hanno scritto la risposta è chiara: portatile nuovo, M$ Office 2007. Non ci fanno caso e salvano in docx. Vaglielo a spiegare che possono salvare con il formato vecchio, a casa. Così devo convertirglielo, con tutto lo scazzo che ne deriva. Ok, non è un lavoro da miniera, semplicemente si potrebbe evitare di farlo, eliminare il problema alla radice.
Spero proprio che il formato OOXML non venga approvato come standard ISO. E’ così difficile implementare tutti l’Open Document Format?
In uno degli istituti in cui lavoro hanno comperato recentemente 50, sì, cinquanta licenze M$ Office 2003. Son soldi eh. Il mio suggerimento di installare a tutto OpenOffice.org, e risparmiare tantissimi soldi utilizzando per di più il formato standard ISO per i documenti, è caduto nel vuoto d’aria dei 50 centimetri che mi separavano dall’interlocutore. La scusa? «I professori sono abituati con Word e Excel». La solita insulsa obiezione.

Non usate Office 2007.

3 pensieri riguardo “No OOXML, sì ODF!”

  1. Ciao! Scusa il commento che suonerà poco consono, ma vorrei dire la mia! 😉 Premetto che sono un accanito sostenitore del software libero, che non sopporto quando in università mi obbligano ad usare programmi proprietari solo perchè “ci sono abituati” e così via, ma… OpenOffice proprio non lo sopporto: è pesante, poco pratico e – per dirla tutta – anche bruttino a vedersi. Dopo tutta questa premessa ammetto che per quanto riguarda Office uso una licenza Microsoft emulata in wine. Non sarà più leggero, ma almeno è di gran lunga più pratico e decisamente più usabile. Spero che Oo3 cambierà radicalmente, così potrò eliminare wine una volta per tutte, ma per ora… alla Microsoft bisogna riconoscere che una cosa la fanno bene, e quella cosa è Office. Che poi ci siano utenti impediti che non sappiano nemmeno la differenza tra due estensioni (e la Microsoft ci mette del suo ad impostare .docx come predefinito)- guai se passasse OOXML come ISO O.o) quelli son ca**i loro, io sono per “insegnare la gente a pescare, non per donargli il pesce già pescato”, nei limiti della sopportazione, si intende… 😉 detto questo, w l’oss e w il pinguino! 🙂

  2. …come disse Steve Ballmer… “We love this company!” 😀
    …e smettiamola di dare contro a microsoft per qualsiasi cagata!

  3. E che ci fa “un anonimo dalla parte di zio Bill” su un blog dedicato a linux?
    Mah… 😀
    Personalmente io preferisco di gran lunga openoffice che mi sembra decisamente più semplice di office al di là del pinguino o meno 🙂
    Sicuramente office ms è più gradevole dal punto di vista estetico, ma sinceramente meglio un’interfaccia più scarna al posto di un’usabilità compromessa anche in parte.

Rispondi