Facebook e vita reale

Da buon maniaco dei social networks sono iscritto un po’ ovunque. Uno dei servizi che mi ha colpito di più nell’ultimo anno è di sicuro Facebook. Se all’inizio mi ha lasciato un po’ perplesso, perché solo in inglese e perché non conoscevo nessuno, mi sono ricreduto di fronte all’interfaccia pulita e all’uso di nome e cognome. Ho capito la privacy, ma per trovare una persona che conosciamo cosa c’è di più comodo di nome e cognome? Vabbè, lasciamo stare le tonnellate di inviti per qualsiasi tipo di applicazione, che se manchi dal web per qualche giorno ti sloghi l’indice a forza di ignore ignore ignore ignore ignore.
Amicizie, poke, wall… Ma come sarebbe Facebook nella vita reale?

Rispondi