Nuovo singolo di Ligabue e decisioni deludenti

Sto aspettando con ansia il 4 luglio, quando potrò andare a San Siro con Lisa, Santu e Ome ad assistere al concerto che si preannuncia tra i migliori quest’anno, quello di Luciano Ligabue. Fin dai tempi di Su e giù da un palco il suo concerto allo stadio milanese è un cult (con tanto di DVD), chi c’è è destinato ad essere invidiato per mesi. Io non ci vado per far invidia, ci vado per sentire Luciano.
Beh, oggi 9 maggio è uscito nelle radio il singolo Il centro del mondo, uno dei 3 inediti presenti su Secondo tempo, il seguito della raccolta Primo tempo rilasciata qualche mese fa assieme a tracce nuove come Niente paura e Buonanotte all’Italia. Vedo un link nella mia pagina iGoogle, clicco e mi ritrovo su Corriere.it, articolo di Mario Luzzato Fegiz (sì, quello che ha litigato con Toto Cutugno al Dopofestival2008) circa il nuovo singolo, nuovo video, nuovo Best of.
A parte le stronzate scritte nell’articolo, cose che da importanti giornalisti del settore proprio non dovresti avere (si chiama Federico Poggipollini, e i concerti di San Siro saranno 4 e 5 luglio, mentre lui scrive nel primo paragrafo giugno e nell’ultimo addirittura maggio, giorni ormai passati!), le novità non sono finite, purtroppo.
Ligabue ha cambiato produttore: ora è Corrado Rustici, tutto il rispetto a uno che sicuramente ne sa a pacchi e che ha già prodotto i due inediti del primo Best of nominati prima. La delusione deriva da una decisione presa però proprio dalla new entry. Cito direttamente l’articolo (correggendo il nome di Capitan Fede):

Nel nome di un suono più compatto e di un canto forse meno veloce e più enfaticamente rock sono stati sacrificati il batterista e il bassista italiani sostituiti da Michael Urbano alla batteria e Kaveh Rastegar al basso cui si aggiunge Luciano Luisi alle tastiere che è una sorta di superdelegato di Rustici sul palco. Invariati gli altri nomi storici (Federico Poggipollini e Niccolò Bossini alle chitarre, Josè Fiorilli tastiere). «Volevo nel nuovo tour un suono selvaticamente rock. E Rustici ha posto come condizione di scegliere lui la sezione ritmica. E quelle reperibili negli Stati Uniti sono indubbiamente le più forti oggi in circolazione. Per me che sono un romantico e ci tengo ai rapporti umani è stata una scelta dura. Ma delegare il suono e la produzione mi consente di dedicarmi al canto e alla scrittura. Intanto mi son reso conto che io cantavo veloce e davo poco spazio a basso e batteria. Molte canzoni risulteranno stravolte come “Tutti vogliono viaggiare in prima” è spiazzante».

Ehm. A parte che Niccolò Bossini non è storico, è nel circolo Ligabue solo da Nome e cognome se non erro, ma è lo stesso. In ogni caso: mi state dicendo che andrò a San Siro per un concerto che attendo di vedere da anni e non ci sarà la formazione Ligabue Poggipollini Righetti Previte Pellati?!?!? Luciano ha detto di sì, via quasi tutti i musicisti storici.
Beh, penso sia purtroppo soltanto una scelta artistica manageriale imposta di soldi. Triste.
Comunque, per chi vuol vedere e ascoltare Il centro del mondo, cliccate qui. E per la cronaca, ho sentito di meglio. Ma glivogliobbene lo stesso.

13 pensieri riguardo “Nuovo singolo di Ligabue e decisioni deludenti”

  1. eh, è che alla fine glisivuolebbene lo stesso. ti entra dentro, che ci puoi fa. peccato per gli storici, mi dispiaceva già che se n’era andato simoncioni. speriamo in meglio, dai.
    e beato a te che vai a san siro!!!

  2. Appena scritto anche io sul nuovo singolo di Luciano. Siccome vado di frettissima, ho solo messo un pezzo di canzone che mi aveva colpito. Cavoli, ci rimango male anche io per la mancanza della formazione storica, scandita dal pubblico e da Luciano nel finale di Urlando contro il cielo

  3. ma per favore !! sono fans del liga dal primo raduno italghisa reggio emilia
    ma vi intendete di musica??? niccolo’ non sara’ storico ma vale mille poggipollini
    ma distinguete il suono delle chitarre dal barrito dell’elefante???
    michael urbano e’ stratosferico data un occhiata al suo background.. ogno batterista ha un groove personale io riesco a riconoscere il batterista dal suono dai fill dalle ghost note etc.
    anche io ero un fan di gigi cavalli cocchi e max cottafavi e fornaciari mi e’ dispiaciuto non vederli piu’ ma sanchez pellati (graziano romani rocking chairs) e mel previte (rocking chairs) erano superiori ai miei pupilli:::
    quindi a volte bisogna accettare la superiorita ascoltate bene i nuovi track
    e vedrete che i tre nuovi sono perfetti…
    non si poteva pensare diversamente anche perche “Korrado Rustici” e’ un guru del suono..
    nessuno puo’ contestare una sua scelta. senza pensare agli affetti ma alla prfezione del suono che si cerca.
    e poi scusatemi poggipollini era veramente patetico sia negli assoli, nei cori, sia nello zompettare sul palco come un bambino..
    Niccolo’ sta al suo posto non invade lo spazio del leader le corse campestri non si fano sul palco.

  4. CANZONI UGUALI !!
    MA VOI PERCHE ASCOLTATE MUSICA…. MA SAPETE COSA C’E DIETRO AL SUONO ALL GENERZIONE DI TESTI MUSICHE ETC.
    CANZONI TUTTE UGUALI PER FORZA .. E’ SEMPRE STATO COSI’ ….
    OPPURE FREDDIE MERCURY FACEVA UN PEZZO COME UNO DEI SUO, UN ALTRO COME TIZIANO FERRO, UNO COME GIUSY
    PINK FLOYD DEEP PURPLE DOORS
    MA PERCHE’ NON VI DATE UNA MARTELLATA SULLE ORECCHIE TANTO NON LE SAPETE USARE
    SAPETE CHE CHI SCRIVE TESTI MUSICHE CURA IL SUONO ETC.
    E’ A CONOSCENZA DI QUANTI IMBECILLI NON CAPIRANNO UN BELIN DI TUTTO QUELLO CHE FANNO…
    ADESSO HO CAPITO VOI SIETE COME QUELLA PIRLA CHE MI TELEFONO’ DURANTE UN CONCERTO DEL LIGA A SAN SIRO
    GLI CHIESI SI SENTONO LE CHITARRE ??? BOH E QUALI SONO ??
    E LA CASSA LO SPLASH E IL CRASH DI PELLATI??
    IL GONG PROPRIO NIENTE? ndr. la sera prima ero al concerto SEMBRAVA DI GOMMA PIUMA MA IL LIGA HA PRESO LA RINCORSA
    NIENTE NOTHING TO DO
    LA MUSICA ESCE DALLE CASSE E A VOLTE E’ PURE TROPPO FORTE VERO ??
    GIA’ IL POPOLO DEGLI IGNORANTI HA GIA PRESO IN MANO IL MONDO
    SALUTI

  5. @madmaxdrums & @MADMAX: nell’articolo (e mi pareva chiaro) non mi riferivo a decisioni deludenti MUSICALMENTE parlando, ma SENTIMENTALMENTE parlando. Ormai gli accompagnatori storici erano e sono sicuramente amici, sarà stata dura per Luciano annunciar loro che non servivano più, e ci saranno anche rimasti male magari.
    Sul piano artistico beh, se il suono migliora (e io non posso giudicarli, non li conosco) meglio! Semplicemente “Il centro del mondo” non mi piace molto, preferisco “Il mio pensiero” ad esempio.
    PS: ah, Poggipollini c’è ancora eh

  6. the scorpion on my shoulder,,,, grazie della risposta soft attacco subito per vedere chi rimane in piedi….
    poggipollini non suonava male ma e’ mancato di disciplina sul palco, troppi girotondi a largo raggio..etc. in studio, dove ha sempre fissato le telecamere..e cercato di fare la first lady cosa che non si fa’ mai se non si e’ Leader
    Certo sara’ stato triste sopratutto comunicarlo face to face.. ne convengo
    quando abbanodono’ i Clandestino (sono fans dal 1°maggio Roma (non e’ tempo per noi) 1992??? ci rimasi male…li avevo seguiti per tutto il nord Italia per anni compreso la tre giorni Venezia Lignano Trieste….avevo parlato con la famiglia ligabue con il papa’ la mamma perche’ il fans club come sede i primi mesi con gigi, max, gianfranco,
    sono rimasto colpito quel 1° maggio alla tv…. dissi subito prendi il nome questo e’ uno che sfondera’ siamo stati in tanti a pensarlo
    Venerdi saro’ a San Siro spero anche tu possa esserci Credimi Urbani alla batteria fara’ una differenza pazzesca…. io suono la batteria credimi rimango sconvolto quando si siede un altro batterista e tira fuori dei suoni che io non riesco a produrre per di piu’ con lo stesso strumento,.,.,
    Pellati e’ un grande ma Urbani arriva dal jazz il groove dei batteristi jazz che passano al pop al rock e’ devastante.. e poi guarda la passione le espressioni che ha quando suona alla faccia di quei pirla di amici …. non mi sei arrivato dicono ma per favore ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
    questi arrivano….. Corrado Rustik non sbaglia mai
    take care looking forward music power ‘ll be 4ever
    madmax
    DW drums
    torino

  7. @madmax drums: Beh c’è ben poco da attaccare, rispetto le opinioni altrui anche se diverse dalle mie 🙂
    Non posso parlare da “addetto ai lavori” perché non suono nessuno strumento, parlo di musica solo perché lavoro in radio e come fan. Poggipollini è sempre stato “pittoresco” diciamo, mi piace l’atteggiamento da casinaro, mi “carica”, poi il resto non lo analizzo. Possiamo dire che sono più emotivo che tecnico.
    Sicuramente ci sarò venerdì, anche se al secondo anello blu e non sul prato. Potrò verificare di persona quindi i miglioramenti o peggioramenti nel suono, Rustici è uno che ne sa, l’ho scritto anche nel post, e mi fido dei pareri su di lui, ma sinceramente sarà un motivo secondario, voglio principalmente sentire cantare Luciano e divertirmi 🙂

  8. solitamente a san siro non si sente oppure qualche strumento non arriva ..gli anni scorsi dicevano che la botta degli ampli era ridotta perche’ nella zona di san siro comandano i “veci” che vogliono dormire…
    comunque tira i pop corn nel settore rosso h saro’ la’ con la band madrock00
    con pupe al seguito cosi’ ti riconoscero’,
    il liga da Fazio (you tube) disse, presentando il gruppo ..per questa volta alla chitarra poggipollini…… next level ??
    avrai notato che il liga se lascia un piccolo spazio ad un assolo e’ imbarazzato… quindi meglio essere discreti come lo e’ Niccolo’
    anche il resto della Band e’ al servizio di Luciano da Fazio tutti cercavano lo sguardo di Luciano come fa’ un orchestra con il direttore.. molto bello da vedere un vero gruppo anche se non storico….. ma la passione per la musica e l’incontro di persone karismatiche rende i tempi di amalgama esponenziali
    l’aspetto emotivo di una band che produce musica per il suo leader e’ forte
    per me’ piu’ di un pittoresco poggipollini.. se voglio il girotondo vado a vedere nanni moretti
    neanche Slash si prendeva il palco di Axel e neanche Brian quello di
    Freddy…
    ok stop here
    ma su che radio ti trovo ????’
    a proposito… i Timoria erano tra i tuoi favoriti??? (nata dal cuore) il mitico diego galeri on drums !!!! ora Miura…
    certo la voce di Francesco era unica lui si poppizzato,,,, ma e’ giustificato gira in range rover da una villa all’altra…
    purtroppo i testi degli ultimi timoria e quelli dei miura non sono cantati da Fra’
    perfetti per le sue qualita’ vocali
    nb. non rileggo mai le email scusa per gli errori la forma etc.
    sono sempre di corsa la vita va’ bruciata full power
    next level san siro 04.07.2008
    enjoy the vibrations of Meazza
    madmaxDW TORINO

  9. sono contenta che ci sia poggipollini,
    al datch sono rimasta delusa non averlo visto..
    e il liga non poteva privarmi di lui anche a san siro.
    DOMANI,finalmente (dopo 145 giorni di attesa )
    CI SARO’ ANCHE IO!

  10. Bravo Poggipollini ieri 4 luglio ero a san siro
    ha studiato abbastanza e’ stato perfetto grandioso ritiro tutto ieri sera c’e stat la rinascita musicale di Capitan Fede Bravo
    complimenti ai tecnci del suono al managment etc.
    mai sentito cosi’ bene in uno stadio
    grande.. michael c’e un tempo nuovo Urbano Time !!!
    madmax DW

  11. per madmaxdrums….ascoltare e distinguere è davvero importante…a partire dall affiatamento che vi è ora musicalmente ..nella nuova formazione è davvero deprimente …..musicalmente parlando manca la mano di poggipollini…che con capitan fede erano musicalmente grandi in tecnica e gradevoli nel sentirli in sincronia..ora non vi è nulla di tutto ciò…trovo scorretto il comportamento di ligabue che stimo e adoro artisticamente…poco umanamente in quanto non a caso buon compleanno elvis è stato il bum di ligabue non solo per la composizione musicale e i testi a dir poco poetici e unici..ma per il sound stravolgente e per la bravura artistica dei componenti oggi mandati via….la musica non è solo tecnica e bravura ,,ma e come la si trasmette sfruttando la bravura potenziandola al massimo con classe..ciao a tutti

Rispondi