Skype su Ubuntu 8.04 Hardy Heron con PulseAudio [HowTo]

Come diceva Natalino Balasso, «L’aaaaaltro gioooorno» volevo partecipare attivamente alla consueta puntata del venerdì di VivaRadioNation. Vengo invitato all’audioconferenza Skype ma non sento nulla! Ascoltando lo streaming apprendo che la mia voce arriva, ma io non sento niente dal famigerato programma VoIP closed-source. Allora mi metto alla ricerca della causa, e scopro che è un problema risaputo: Skype è un’applicazione ALSA che fa a cazzotti con PulseAudio, il server audio introdotto in Ubuntu 8.04 «Hardy Heron».
Cerca cerca cerca, arrivo al bug su Launchpad. Seguendo queste indicazioni e quelle trovate sull’help di PulseAudio e altri siti riesco a risolvere – pare – il problema, che però ne crea un altro, ossia il silenzio nel Flash in Firefox. Dopo vari smanettamenti, ecco la soluzione!

  1. Modificare (EDIT: se non c’è lo si crea, vero Riccardo?) il file /etc/asound.conf (oppure ~/.asoundrc che sta nella home) inserendo queste linee:
    pcm.pulse {
        type pulse
    }
    ctl.pulse {
        type pulse
    }
    pcm.!default {
        type pulse
    }
    ctl.!default {
        type pulse
    }
  2. Scaricare e installate i pacchetti libasound2 e libasound2-plugins aggiornati per la prossima release di Ubuntu, la 8.10 «Intrepid Ibex», che sono poi quelli importati da Debian unstable. Li trovate a questi link: libasound2libasound2-plugins.
  3. Chiudere la sessione e ri-loggarsi.
  4. Aprire Skype, andare nelle opzioni, Dispositivi audio. Aprendo la tendina si nota un nuovo device, pulse, utilizzare quello sia per ingresso audio, che per uscita audio che per suoneria. Applicare le modifiche, chiudere Skype e riaprirlo.
  5. Tornare nelle opzioni Dispositivi audio e fare una chiamata di prova. Se non si sente la propria voce cambiare l’ingresso audio selezionando l’hardware corretto (di solito c’è plughw, per me è plughw:Intel,0), applicare e provare.
  6. Se l’audio della telefonata di prova scatta un po’ è bene modificare il file /etc/pulse/daemon.conf aggiungendo in fondo (o modificando a dovere) queste linee:
    default-fragments = 8
    default-fragment-size-msec = 5
  7. Chiudere la sessione, ri-loggarsi (o riavviare per scrupolo, volendo), provare. Dovrebbe andare tutto a meraviglia!
    EDIT: controllate anche il mixer di sistema (magari tramite l’applet del volume), se non funziona il vostro microfono può essere semplicemente un problema di volumi di registrazione. Un ringraziamento a Mattia che mi ha fatto notare questa lacuna nei commenti.

Sarebbe meglio fare delle prove: fare la chiamata di prova, guardare un video su YouTube, rifare la chiamata di prova. Se Flash va in palla perdendo l’audio allora è il caso di provare Flash 10 beta, lo trovate sul repository di Pollycoke.
Se qualcuno ha il problema e prova questa pseudoguida potrebbe confermarmi che funziona, non solo per il mio pc? Ogni commento è apprezzato.

17 pensieri riguardo “Skype su Ubuntu 8.04 Hardy Heron con PulseAudio [HowTo]”

  1. L’unico problema che ho avuto è stato abilitare “microphone capture” nell’applet del volume. Ad un mio amico è andato subito. 8.04.
    L’unica modifica che ho fatto è stato aprire la porta 23399 in ingresso sul router, e la qualità audio è migliorata tanitssimo.

  2. @Mattia: hai ragione, anche io sono andato nell’applet del volume a abilitare la “cattura” in pratica. Per la porta del router posso fare poco, utilizzo spesso reti che non sono la mia a casa. Mi accontento 🙂
    PS: Grazie del commento!

  3. Pingback: diggita.it
  4. Il metodo da te proposto è un workaround che tempo fa ho provato con successo sulla mia installazione. Tuttavia, a mio modestissimo parere, l’utilizzo del framework pulsaudio su un computer desktop è perfettamente inutile a meno di non avere esigenze particolari.
    Infatti sono due le caratteristiche che potrebbero spingere ad usare pulseaudio:
    1. Gestire separatamente il volume di ogni applicazione, un po’ come fa il mixer di Vista
    2. Redirezionare gli streaming audio su diversi dispositivi, specialmente in rete
    Se non si ha il bisogno di questi servizi, allora è meglio disattivare pulseaudio e tornare alla gestione del suono permessa da ALSA, vista anche la maggiore compatibilità di quest’ultimo con la quasi totalità delle applicazioni, soprattutto con quelle non ancora pronte per pulseaudio.
    Come se non bastasse l’implementazione su Ubuntu Hardy Heron è quantomeno approssimativa, non vengono per esempio installate di default le applicazioni di controllo che ne permettono la gestione, mandando in parte in fumo il motivo dell’esistenza di tale server.
    Mi permetto di linkarti un post che ho scritto qualche tempo fa, giusto per completezza di informazione, non per auto-promozione sia chiaro 😀
    http://www.serverless.it/2008/05/10/audio-su-ubuntu-hardy-heron/
    P.s. Complimenti per il blog 😉

  5. @Serverless: ti ringrazio per il commento 🙂 Condivido il punto di vista su PulseAudio: c’è, potevano farlo andare benissimo, ma ti fanno venire voglia di bypassarlo. Io ho optato per provare a risolvere alcuni disguidi (vedi Skype) ma non tutti gli utenti hanno questa pazienza di farlo.
    PS: complimenti per il blog, ti metto in blogroll 🙂

  6. Serverless, effettivamente pulseaudio non vale la candela.
    Ho passato tutte le preferneze su alsa, e anche i piccoli problemi sono spariti. Adesso funziona anche aplay.

  7. ciao,
    utilizzo pulseaudio, in quanto vorrei poter ascolare exaile e ricevere chiamate (e rispondervi..) in contemporanea..
    praticamente ogni applicazione audio funziona benone con pulseaudio, fatta eccezione per skyfe, che mi permette di ascoltare l’audio, ma se cerco di usare pulse come device in ingresso, registro rumore elettronico e la mia voce è inaudibile 🙂
    ho provato a settare come device in ingresso, hwxxxx oppure plughw, ma, quando vuole skyfe, mi comunica: “ploblemi con il dispositivo in ingresso”

  8. grazie della guida, usata sul laptop della mia fidanzata ed ha funzionato alla grande.
    Secondo me Pulseaudio è semplicemente meraviglioso, è giusto l’implementazione fatta da Ubuntu che fa un po’ schifo (frettolosa?).
    Su almeno due dei sistemi che amministro ha permesso di risolvere molti problemi legati all’assenza dell’harware mixing, e considerato che l’hardware mixing è in via di estinzione, Pulse mi sembra una buona cosa 😉

  9. @Ulisse Perusin: son d’accordo con te, è un peccato che l’abbiano implementato un po’ con i piedi in Ubuntu. Già il fatto che ho risolto il mio problema con i pacchetti di Intrepid mi fa ben sperare per la prossima versione 😉

  10. Ho risolto il problema che avevo con skype che non mi faceva effettuare le chiamate però ora ne ho un altro con ubuntu 8.10. Alsa mixer mi disattiva il microfono ogni volta. come posso risolvere??
    Grazie in anticipo.

  11. @Giacomo: a me non crea problemi dopo che ho impostato la “sorgente” hardware, ossia HDA Intel (hw:Intel,o). Non saprei aiutarti quindi, non ho approfondito oltre al post. Mi spiace 🙁

  12. Salve a tutti sono un principiante , ho installato skype 3.8 sono registrato tutto ok ma da qualche giorno non riesco a tenere aperto skype , mi spiego meglio dopo averlo avviato dopo 10 secondi si schiude automaticamente . cosa è successo ? mi potete aiutare .. grazie a tutti voi . sergio

  13. grazie mio eroe…stavo per impazzire con sto cavolo di pulseaudio….praticamente, causa smanettamenti nella mia intrepid 8.10, non riuscivo più a vedere pulse nel famigerato menù a tendina di skype (cosa che prima risultava automatica)…se non altro ora ho capito (più o meno) come funziona pulse…ringrazio ancora il creatore dell’articolo….ciauuuuuu…. 🙂

Rispondi