Vergogna al Carrefour

Tramite Friendfeed sono venuto a conoscenza di uno squallido momento di discriminazione. L’episodio ha visto coinvolti Barbara e suo figlio, bimbo autistico di 4 anni. Leggendo le sue parole continuavo a chiedermi se davvero sia possibile che esistano persone così irrispettose e senza cuore.
Potete leggere il racconto di vita vissuta in QUESTO POST sul suo blog. Diffondete…

Un commento su “Vergogna al Carrefour”

  1. Quando sento ste cose mi sale una rabbia dentro le vene che non si può spiegare. Fossi stato io lì, anche da passante qualsiasi, la fotocamera di quel fenomeno sarebbe finita in pezzi così piccoli da poterli raccogliere col cucchiaino.

Rispondi