Wordcamp 2009: I was there

In ritardo rispetto alla maggioranza pure il sottoscritto si accinge a dir due parole circa il Wordcamp 2009. Faccio un po’ di getto che non ho voglia di raffinare molto.
Intanto come al solito, appena scesi dal treno, io e Lisa ci siamo guardati con lo sguardo di chi rimpiange le montagne trentine e non vede l’ora di ritornare nelle valli, ma poi in qualche modo ci adattiamo sempre. Metro, due passi ed eccoci alla sede del barcamp, o meglio di fronte, il GPS non mi aveva detto che c’era un naviglio in mezzo, o se anche l’ha fatto l’ho ignorato. Per prima cosa abbiamo incontrato il Roxy Bar, che in un qualche modo è stata la seconda (chi ha detto «prima»?) location della manifestazione. E poi finalmente ci siamo imbattuti nelle materializzazioni di chi conoscevamo soltanto online.
Caldo, caffè, chiacchiere, poken, risate, sigarette, polvere, caldo, strette di mano, battute, talk, pizze, sconti sulle pizze, caldo, aperitivi, carne, birra 2×1 perché in scadenza, telefilm, film, caldo, mac, linux, scontri, incontri, auto, residence, sonno, caldo.
Saluto e ringrazio un po’ di persone in ordine sparso, quelle con cui abbiamo passato più tempo:

  • Matteo Moro che finalmente abbiamo conosciuto di persona, una delle poche persone che abbia riso a tutte le mie battute nerd
  • Wolly, il MOTW (Master of the Wordcamp), che prima mi ha edotto su tutto Star Trek e poi, come un saggio al giovine di turno, ha consigliato: «Eh, tu sei piccolino, verrà il momento che ti stuferai di smanettare col terminale per ogni sciocchezza. E a quel punto ti comprerai un Mac.»
  • Gioxx, assistente del succitato saggio nell’opera di evangelizzazione delle mele californiane, con cui si è disquisito di telefilm, film, pirateria, etc… e la sua santa metà, santa in quanto lo sopporta, come faccia non si sa
  • Napolux, con cui si sono fatte buone risate durante la giornata
  • HoldMe e LaFraaaa che ci han portato a fare aperitivo nel locale che tanto ci ha fatto sentire nella milanodabereduemilanove

Ordunque, aspettiamo la prossima occasione per incontrarci, magari alla Blogfest 2009 a Riva del Garda.

Un commento su “Wordcamp 2009: I was there”

Rispondi