Problemi con Flash integrato in Chrome 20 su Ubuntu 12.04

Dopo l’aggiornamento di Google Chrome 20 (versione stable, da repository ufficiale Google) sulla mia Ubuntu 12.04 ho notato diversi problemi in alcuni siti. Ad esempio guardando i video su YouTube se provavo ad espanderne la descrizione il pannello scorreva ma non veniva visualizzato bene, oppure scorrendo alcuni articoli della Gazzetta dello Sport contenenti video la barra grigia in basso rimaneva sospesa sulla pagina.
Il problema si è rivelato essere Adobe Flash. Google Chrome infatti ha una sua versione autocontenuta ed essendo abilitata sia questa che quella installata nel sistema viene usata di default la prima. Ho provato a disabilitare quella integrata, lasciando lavorare la seconda, e tutto è tornato a funzionare. Come si fa?

  • Si deve andare nella pagina dei plugins: nella omnibar scrivete chrome:plugins e avrete la lista di quelli usati dal browser
  • cercate la voce Flash, nel mio caso seguita dalla dicitura (2 files)
  • espandete i dettagli cliccando il + in alto a destra, vedrete le due versioni
  • cliccate Disable per la versione che ha come percorso di installazione la location /opt/google/chrome/PepperFlash/libpepflashplayer.so e il gioco è fatto

Provate a ricaricare le pagine che davano problemi, ora tutto dovrebbe essere tornato a funzionare al meglio. Ovviamente per tornare indietro basta seguire questa procedura e scegliere il plugin Flash che preferiamo.

Google Wave in manutenzione? "Time to chillax"

Saluto e ringrazio il mio carissimo amico Metu! Mi ha chiamato stasera per chiedermi «Qual è quel servizio di Google, figo, per condividere roba e raccontare storie?», e io ovviamente non ho capito. Si è ricordato da solo che stava pensando a Google Wave – ehm, come ci sarei dovuto arrivare? – e ha provato ad andare sul sito, beccandosi una fantastica pagina di manutenzione, di cui abbiamo una diapositiva (clicca per ingrandire):

Google Buzz intasa la Posta in arrivo, ecco una soluzione

Ieri è stato lanciato Google Buzz, servizio integrato in Gmail che ricorda twitter e friendfeed, marginalmente anche facebook. Se sarà oppure un successo non ci è dato di saperlo. Lo sto provando, sto analizzando assieme ai miei contatti pregi e difetti.
Se create o commentate un buzz, ogni volta che questo ottiene un commento vi arriva una mail in Posta in arrivo, può essere fastidioso. Per tenere traccia di queste notifiche senza intasare la Inbox ho scelto questa strategia:

  • ho creato un filtro (in alto, vicino al tasto Cerca nel web)
  • in testo contenuto ho messo label:buzz (etichetta di default data alle mail provenienti da Buzz)
  • nella schermata seguente ho selezionato Salta posta in arrivo (archivia)
  • nelle opzioni di Gmail, in Labs, ho attivato Multiple inbox che permette di avere più inbox nella pagina principale
  • sempre nelle opzioni è apparsa la nuova voce, ho aggiunto label:buzz come nuova inbox
  • ecco che nella pagina principale abbiamo una seconda parte dedicata a Buzz

Per disattivare le notifiche di un buzz, in caso magari non interessino più, basta avere le scorciatoie da tastiera attive e premere m, come dice questa pagina di aiuto.
Se invece volete proprio disattivare Google Buzz andate in fondo alla pagina di Gmail, trovate il link che fa al caso vostro.