Ordine nella convivenza di GNOME e KDE

L’ispirazione per questo post mi è venuta leggendo un commento di Sparajuri sul blog di Daniele.
L’articolo in questione parla – strano, non ne ha parlato nessuno ieri! – di KDE4, e Juri ci confessava che ha la tentazione di installarlo, ma si trattiene. Il problema me lo ero posto pure io, anche con le altre versioni di KDE, e si ha quando già si usa GNOME: il gran casino che esce installando i due desktop environment.
Entrambe si trascinano dietro moltissime applicazioni che vanno a riempire i menu creando un po’ di confusione. Ma c’è una soluzione che può riportare l’ordine e la giustizia tra i launchers… amen fratelli!
Gnome Menu Extended
Questa piccola utility trovata su gnome-look.org che potete trovare su gtk-apps (grazie della segnalazione per il link errato ora barrato a pietro) ci permette di avere nel menu Gnome una nuova voce, KDE, nella quale vengono raccolte le applicazioni del desktop con la kappa, senza lasciarle sparpagliate negli altri submenu.

K Menu Gnome
Questa si trova invece su kde-look.org non la trovo più (*argh!*) e fa[rebbe] il lavoro contrario, ossia voce Gnome che ne raccoglie le applicazioni nel menu di KDE.

Usando Ubuntu i link portano alla pagina dedicata ai pacchetti .deb, ma cercando ci sono anche quelli per Slackware e i sorgenti. Viene aggiornato di tanto in tanto, quindi occhio ai due siti segnalati per gli updates.
Editato il 23 luglio 2008.

KDE4 vs kstartupconfig4

Mi sono fatto travolgere dalla febbre collettiva per KDE4, la nuova versione del desktop environment che uscirà ufficialmente (pare) l’11 gennaio 2008.
In circolazione ci sono già KDE4 RC1 e da un paio di giorni la Release Candidate 2. Ho così seguito le istruzioni pubblicate sull’annuncio di kubuntu.org in modo da installarla tranquillamente da repository sulla mia Ubuntu.

Devo ancora capire come è messo lì Konqui

Problema: chiudo la sessione di GNOME, appare gdm, scelgo “KDE 4” dal menu delle possibili sessioni, dico “solo per questa volta”, user, pass: appare una schermata nera con una finestra in alto a sinistra, che dice

Could not start kstartupconfig4. Check your installation.

Uhm.

Do l’OK, un’altra finestra mi dice che la sessione è durata meno di 10 secondi, posso vedere un log che puntualmente apro, e riporta un errore di Permission denied nella cartella /home/user/.kde4, allora rientro in GNOME e controllo i permessi. Beh, per il mio utente non è nemmeno apribile quella cartella, non capisco perché non lo sia nemmeno con sudo. Vabbè, dico, tanto è una RC, smanetto coi permessi, rendendo così quella cartella, le sue sottocartelle e i files di proprietà del mio utente e del mio gruppo utente.
Ricomincio il giro, e questa volta si avvia KDE4! Gioia et jubilo, inizio a smanettarci…
Qualcuno ha avuto problemi simili? Avete consigli?

KDE4 in gutsy-backports

In tantissimi parlano di KDE4. Io, una volta, ero fanatico di quel desktop environment, poi siccome ai tempi non era così ben integrato in Ubuntu passai a GNOME per non abbandonarlo più. Però ora tutti parlano di questa luccicante nuova edizione arrivata alla RC1, e mi sono deciso a provarla.

Mi tornerà una qualche passione?

Ieri su TuxFeed ho letto un post pubblicato su TuxMind (un saluto all’autore) che introduceva il repository su launchpad di KDE4 RC1, ho provato a seguire la guida ma avevo degli errori, così la Pigrizia – sì, la mia è maiuscola proprio – dentro di me ha preso il sopravvento, ho lasciato perdere.
Oggi lancio un refresh dei repository su Synaptic, appare lo stato nuovi in archivio: controllo… e ci sono un pacco di pacchetti (eheh.. -.-“) in gutsy-backports inerenti a KDE4! Allora ogni tanto li spolverano quei repo! Pensavo fossero lì a far coltura di muffe…
Beh, morale della favola sto scaricando. A breve arriverà un resoconto del processo, nonché una prima impressione dopo il «Gutsy Gibbon reloaded».