Riepilogando

Ridendo e scherzando, toh, è il primo febbraio. Ieri ero a festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo, oggi mi accorgo che è passato un mese. E il blog era fermo da un bel pezzo!
Nei primi giorni dell’anno io e Lisa siamo stati a Roma, 3 bei giorni con Virgilio Lushano, un bel pomeriggio con Giulia e Alessia, chilometri su chilometri a piedi. Siamo proprio contenti di aver incontrato persone che conoscevamo soltanto tramite Internet. Questa è la parte più social dei social networks, del microblogging, della blogosfera… E poi finalmente abbiamo passato qualche giorno distanti dalla routine, ce li siamo goduti nonostante il viaggio di andata seduti in terra fino a Bologna in mezzo alle valigie di una comitiva di giovini sciatori capitolini.
Che altro è successo in questo gennaio? Ah sì, i The Bastard Sons of Dioniso, gruppo trentino, sono approdati a X-Factor, supportati da tutta la regione. Così anche io che ho schifato il programma per tutta la prima edizione mi ritrovo a guardarlo ogni lunedì sera, e mi sparo anche le strisce quotidiane… Votateli, che è troppo divertente vedere i loro backstage.
Ed ora, tanto per restare allenati, ho di fronte delle scelte. Tra pochi mesi inizierà il mio stage, probabilmente fuori regione. Dove, con chi, a fare cosa… non lo so, aspetto indicazioni dai piani alti.
Passiamo alla spiegazione della mia assenza: non ho tempo, e non so cosa scrivere. O meglio: mi viene in mente cosa scrivere, poi dico «Naaah, chissenefrega» e lascio perdere. Vorrei trovare l’ispirazione per riepire un po’ questo mio spazio. Sono l’unico con la crisi del blogging?

tar xzvf regali.tar.gz

E anche il Natale 2008 è passato, e anche stavolta aspettiamo l’anno nuovo, e anche ‘sto giro si lavorerà. Ho vissuto questi giorni nell’ozio più totale assieme a Lisa, di tuta vestiti a cazzeggiare in casa, che tanto fuori è freddo.
Regali: il più bello è stato senza dubbio quello della mia Piccola, venuta incontro ai miei gusti nerd: Nintendo DS Lite bianco!

nintendo-ds-lite White

Assieme a lui sono arrivati due giochi, Brain Training (immancabile) e The Legend of Zelda: Phantom Hourglass. Non c’è che dire, il discendente del Game Boy diverte assai. In più, per proteggerlo dalle intemperie, mi ha regalato anche il kit di Wall-E, ossia portaDS con cavetteria varia. Geniale.
Ora aspettiamo il 2 gennaio, quando finalmente partiremo per Roma, weekend capitolino per incontrare amici di cui conosciamo solo l’anima digitale e per… insomma, non ci muoviamo mai, potremmo pur permetterci un viaggetto no? Un ringraziamento speciale a Lushano che mi ha trovato un bel bed&breakfast dove alloggiare.